“Draghi è migliore dei politici. Ora il Pd lo candidi al Quirinale”. Parla Tronti

“Bisogna cambiare schema. Perché il clima intorno al premier si è deteriorato e il suo governo entrerà in sofferenza. La sua maggioranza è anomala e già divisa da litigi, è formata da inaffidabili. Sono preoccupato. Per tutte queste ragioni ho maturato la convinzione che debba essere eletto presidente”, dice il filosofo marxista

Il filosofo marxista Mario Tronti, l’antico bastone del Pci, il padre dell’operaismo, “opererebbe” per eleggere Mario Draghi al Quirinale? “Assolutamente sì. Deve essere eletto al Colle”. Perché? “Perché bisogna cambiare schema. Perché il clima si è deteriorato. Perché il suo governo entrerà in sofferenza. La sua maggioranza di governo è anomala. E’ già divisa da litigi, è formata da inaffidabili. Sono preoccupato. Per tutte queste ragioni ho maturato la convinzione che debba essere eletto presidente”. Cosa teme? “Temo che il peggiore ceto politico di questo tempo possa bruciare l’uomo migliore che ci ha consegnato questo tempo disgraziato”.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le…