doveva essere sottoposto a un Tso – Libero Quotidiano

Momenti di terrore in via Illica, a Torre del Lago, in provincia di Lucca. Qui, a pochi passi da una scuola dell’infanzia, un uomo armato ha sparato a un vigile del fuoco barricandosi poi in casa. Gianluigi R., ex barelliere dell’ospedale Santa Chiara di Pisa, doveva essere sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio quando ha colpito il vigile che si era avvicinato alla porta di ingresso ferendolo solo di striscio. Il 44enne ha aperto il fuoco non appena ha notato l’arrivo della polizia: “Venite che vi sparo in testa, uno ad uno”, avrebbe gridato dalla finestra.

 

 

Gli agenti, allarmati, hanno subito chiesto alle persone di liberare la strada, chiudendo il tratto di viabilità nei pressi della casa dove è rimasto asserragliato l’uomo. Il tso doveva essere eseguito proprio nella mattinata del 19 gennaio, ma il 44enne che vive con il padre 90enne si era rifiutato.

 

 

Girava in paese vestito in bianco e diceva di essere Dio – ha raccontato una vicina preoccupata per l’accaduto -, e diceva che la fine era vicina. A volte si rivolgeva ai passanti anche in modo molto strano, ma nessuno si immaginava che sarebbe arrivato a quello…