“Dove è stato filmato” – Libero Quotidiano


Matteo Messina Denaro è stato arrestato dopo trent’anni di latitanza. Adesso le indagini si stanno concentrando sulle persone che negli ultimi anni hanno aiutato il boss mafioso a vivere senza problemi a Campobello di Mazara. Stando a quanto riporta Il Giornale, Messina Denaro si faceva chiamare Francesco e non Andrea Bonafede, dato che in un paese così piccolo tutti si conoscono. Pare inoltre che non si sia quasi mai allontanato da quel territorio, se non per qualche viaggio all’estero

 

 

I biglietti sono stati trovati nella sua abitazione di vicolo San Vito, ma la base è sempre stata quella di Campobello di Mazara. Proprio nel covo di Messina Denaro è stato acquisito tanto materiale, che è oggetto di accertamenti. Come evidenziato da Il Giornale, sono stati trovati anche degli indumenti femminili sui quali sarebbe stato isolato un Dna di donna. L’ipotesi, non confermata, è che possa esserci un presunto figlio segreto del boss mafioso. Quest’ultimo conduceva una vita praticamente normale, come testimoniato…