Dodici minuti e tre gol, poi arriva il quarto: disfatta viola a Torino

La Fiorentina di Vincenzo Italiano non era mai stata cos brutta. Irriconoscibile nella disfatta, una sconfitta per 4-0 arrivata a Torino e che mette tutti in allerta visto che in campionato la vittoria manca da un mese, dopo i due pari di fine anno. Il 2022 si subito lasciato odiare, iniziato con tre gol presi in dodici minuti, dal 19’ al 31’. Prima Singo e poi la doppietta di Brekalo. Non succedeva dal novembre del 2016, ma in quel caso di fronte c’era l’Inter. Non per togliere qualcosa al Torino, che ora sale al nono posto. La creatura di Commisso, al contrario, si allontana ancora dalla Juve, quinta a pi 6 anche se con una partita in pi. Uno scivolone ammorbidito solo dalle sconfitte di Roma e Lazio, seste insieme alla Fiorentina con 32 punti.

Il Torino di Juric un animale da primo tempo, si sa. Inizia sempre a mille e le difficolt legate al Covid non hanno scalfito in nessun modo questa vocazione. Eppure gli alibi ci sarebbero anche, visto che in porta costretto a esordire il terzo della rosa, il 21enne Luca Gemello, per via dei tanti positivi degli scorsi giorni. Formazione titolare, invece, per Italiano, che sceglie Castrovilli mezzala sinistra e Callejon sulla destra dell’attacco. Eppure di fronte al pressing granata i suoi sono smarriti come…