“Dobbiamo produrre vaccini, pensare a scenario peggiore”

(Adnkronos)

“Che si faccia in Europa o che si faccia in Italia, è molto importante che ci sia una produzione di vaccini” anti-Covid. “Dobbiamo prepararci. Guardiamo al peggiore scenario possibile e prepariamoci a quello. Se poi le cose andranno meglio, bene. Però non pensiamo che le cose siano facili e che si possano risolvere rapidamente”. E’ il monito lanciato da Silvio Garattini, fondatore e presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs, intervenuto ad ‘Agorà’ su Rai 3. “Questo è un punto molto importante – avverte – Ho visto che il presidente del Consiglio” Mario Draghi “nelle sue dichiarazioni è su questa linea, quindi speriamo”.


Leggi anche

“Il problema” Covid “andrà avanti anni, probabilmente”, ammonisce il farmacologo: “Ci sono le varianti, ci sono i cambiamenti che il virus” Sars-CoV-2 “effettua, e quindi noi l’anno venturo potremmo avere bisogno di un altro tipo di vaccino rispetto a quello che abbiamo attualmente. Dobbiamo prepararci”, insiste lo scienziato.

“Siamo in ritardo”, rileva Garattini. “Hanno vaccinato più di noi Francia e Germania” che “hanno più riserve – spiega – perché la Francia ha fatto un accordo per utilizzare gli stabilimenti di Sanofi in modo da…