diventa hub di riciclo di componenti- Corriere.it

Svolta green per lo storico impianto di Mirafiori a partire dal 2023. Stellantis annuncia l’avvio di tre attività nella fabbrica di Torino progettate per aumentare la sostenibilità produttiva: rigenerazione di componenti, ricondizionamento e smantellamento di veicoli. L’obiettivo è quello di espandersi ulteriormente a livello globale. Con queste iniziative il gruppo italo-francese punta a quadruplicare i ricavi derivanti dall’estensione della vita utile di componenti e servizi e ad aumentare di 10 volte, rispetto al 2021, i ricavi ottenuti dal riciclo entro il 2030. Il business del nuovo hub – uno dei 7 annunciati nel piano industriale del ceo Carlos Tavares – è basato sulla strategia delle «4R: riparazione, riutilizzo, rigenerazione e riciclo» e la stima è di un fatturato di oltre 2 miliardi di euro nel 2030. Il nuovo centro troverà casa nel reparto stampaggio. Stellantis stringe poi una joint venture 50-50 con il gruppo belga Punch che proprio sotto la Mole ha rilevato l’intero quartier generale e la forza lavoro del vecchio centro ricerca General Motors Europa. Con Punch Powertrain verrà incrementata la produzione di trasmissioni elettrificate a doppia frizione (eDCT) di futura generazione per i veicoli ibridi e ibridi elettrici plug-in (PHEV) che…