Difende l’amica dalle molestie, lo stalker in strada lo uccide di botte- Corriere.it

di Carlo Vulpio inviato a Canosa di Puglia (Barletta-Andria-Trani)

Cosimo Damiano Bologna, 50 anni, nella notte tra il 13 e il 14 novembre, nel centro di Canosa di Puglia era intervenuto per difendere un’amica ed stato colpito brutalmente dallo stalker della donna: ora morto.

Ci sono uomini che difendono le donne, e non sono pochi. Le difendono da altri uomini e spesso anche da altre donne. Ma in genere non fanno notizia. O la fanno solo se ci rimettono la pelle. Cosimo Damiano Bologna, 50 anni, bracciante agricolo, sposato e senza figli, sette fratelli, uno di questi. morto ieri nell’ospedale Bonomo di Andria dopo quindici giorni di coma per aver cercato di difendere una sua amica, Cinzia Caliendo — 40 anni, consulente del lavoro —, da un altro uomo, Domenico Bellafede, 58 anni, che aveva cominciato a infastidire e poi a molestare Cinzia gi nella primavera scorsa. Lei non gli aveva dato corda e Bellafede aveva interrotto quella odiosa pratica di uomini che vogliono per forza le donne, e viceversa, ormai nota come stalking. Ma si fermato solo per un po’. Poi ha ripreso e per Cinzia stato difficile anche soltanto percorrere le vie di Canosa, che uno dei pi importanti centri archeologici della Puglia ma ha pur sempre 28 mila abitanti, senza il timore di…