Dietro l’attacco di Fazzolari a Bankitalia c’è la cultura della destra complottista

Non contento del figurone fatto il giorno precedente, dopo la parziale retromarcia di “fonti” di Palazzo Chigi, il sottosegretario Giovanbattista Fazzolari è tornato sulle critiche alla misura della manovra che elimina le sanzioni per gli esercenti che non accettano pagamenti con il Pos fino a 60 euro: “Sono felice che sul tema della moneta elettronica si è ritrovata una totale coesione della sinistra-Pd, Sinistra italiana, M5s, commentatori, tutti finalmente uniti nella difesa della moneta bancaria”. 

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE