Decreto Aiuti, battaglia sulla fiducia. Alta tensione con il Movimento- Corriere.it

I 5 Stelle: «Modificare il Superbonus». Ma, a parte il Pd, gli altri partiti si oppongono. Oggi, alle 16.30, Conte sarà a Palazzo Chigi per incontrare il presidente del Consiglio

Una notte ancora, per ragionare, trattare e sperare che oggi, nel giorno del faccia a faccia decisivo tra Draghi e Conte, alla Camera salti fuori un accordo che scongiuri la fine prematura della maggioranza. Questa volta la mina parlamentare è il decreto Aiuti, che contiene 23 miliardi a sostegno di imprese e famiglie e sul quale nelle prossime ore il governo potrebbe porre la fiducia: il provvedimento è zavorrato da 400 emendamenti e deve essere convertito al Senato entro il 16 luglio.

A frenare l’iter del decreto che contiene la norma sul termovalorizzatore di Roma sono i 5 Stelle, che si battono per modificare il Superbonus e hanno fatto infuriare gli altri partiti. La tensione è alta e le spinte contrapposte che agitano la coalizione di unità nazionale rischiano di provocare un incidente parlamentare. Visto il clima e l’appuntamento cruciale con Conte alle 16.30 di oggi, Palazzo Chigi ha mostrato con il Movimento un atteggiamento il più possibile aperto e dialogante, ben diverso dall’intransigenza con cui lo staff di Draghi aveva affrontato la risoluzione sulle armi…