«Debito e Pil, siamo ancora in emergenza»- Corriere.it

Siamo ancora in emergenza, ma bisogna rimuovere i vincoli strutturali e attivare politiche economiche chiare e stabili. E ancora: Un’Italia forte e solida, con chiare politiche per la crescita economica, ambientale e sociale, rafforza il suo ruolo in Europa. Inoltre l’Italia deve porsi l’obiettivo di essere forza trainante in Europa, valorizzando i suoi fondamentali, l’eccellenza delle imprese, la capacit di risparmio delle famiglie la solidit del mondo bancario. Con il documento Banche per l’Italia, l’Abi, l’Associazione bancaria italiana, ha inviato una lettera a firma del presidente Antonio Patuelli e del direttore generale Giovanni Sabatini alle Commissioni parlamentari e ai partiti in vista delle prossime elezioni, per contribuire alle riflessioni programmatiche utili per la XIX legislatura della Repubblica.

Si tratta di un monito e un richiamo per ricordare che la fine della crisi ancora lontana e urgenze come la realizzazione del Pnrr e delle riforme sono tutt’altro che risolte. C’ bisogno di una crescita inclusiva e sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale, anche perch il livello del reddito complessivo in Italia ancora molto inferiore a quello del periodo precedente all’avvio della grande crisi economica e finanziaria. Le…