De Luca e il Ps, l’oppositore Del Basso De Caro: «Parla delle colpe degli altri, ma lui è il primo responsabile»

Mezzogiorno, 29 settembre 2022 – 07:49

Ha rinunciato alla ricandidatura in polemica con le scelte politiche del Pd. Ora si definisce «il capo del Comitato di liberazione da De Luca»

di A. A.

Umberto Del Basso De Caro, beneventano, penalista, deputato uscente, ex sottosegretario ai Trasporti, ha rinunciato alla ricandidatura in polemica con le scelte politiche del Pd. Ora si definisce «il capo del Comitato di liberazione da De Luca».

Ce l’ha proprio contro il presidente della Regione?

«Mah, fa una nota come se lui vivesse altrove. L’accordo con Letta sulle candidature lo ha fatto lui. Trascuro quanto ha ripetuto nelle sue omelie del venerdì contro lo stesso segretario, il Governo, Speranza, le anime morte del Pd. Ma mi chiedo: ci fa o ci è? Annunziata segretario regionale del Pd chi lo ha voluto? Io o lui?».

Ed allora?


«Allora guardiamo i risultati. Alle elezioni politiche del 2018, negli uninominali il Pd fu battuto 33 a 0. Poi il campo largo delle Regionali ha premiato lui, De Luca, mentre la rappresentanza in consiglio è passata da 16 ad 8. Ora, senza campo largo, ha fatto esporre ad una pessima figura Bonavitacola, Cascone e D’Amelio. Chi ha vinto? Solo lui, ovvero il figlio. E sa perché?».

Perché?

«Nel patto…