Dalle centrali a carbone viene il 4,9% dell’energia elettrica italiana. Ecco dove sono e quali sono le sfide- Corriere.it

Nel tempo della transizione energetica, cio nel passaggio da combustibili fossili inquinanti a fonti di energia pulite o green, quanto pesa in Italia l’energia elettrica prodotta dal carbone, la fonte pi peggiore — la pi sporca — in termini di emissioni? Ecco i numeri inediti dell’anno appena finito. Nel 2021 l’Italia ha prodotto circa 14 Terawattora (o TWh) di carbone, pari al 4,3% del fabbisogno elettrico italiano, un valore che rappresenta circa il 4,9% della produzione totale netta di energia elettrica italiana.

Nel 2021 l’Italia ha prodotto circa 14 Terawattora (o TWh) di carbone, pari al 4,3% del fabbisogno elettrico italiano e a circa il 4,9% della produzione totale netta di energia elettrica italiana dal 6,2% di 2 anni fa. Castelnuovo (Bocconi): i problemi della conversione al gas


L’Italia ha deciso di eliminare il carbone come fonte energetica entro il 2025, per combattere il cambiamento climatico, alla luce della nuova tassonomia europea. Per l’uscita dal carbone, sostituita in parte dal gas naturale, rischia di far impennare ulteriormente i prezzi dell’energia. Secondo la bozza di un documento che sar inviato alla Commissione europea , il gruppo di esperti Ue, che ha contribuito a costruire la classificazione delle attivit verdi (la…