Dalla partecipazione al problema “valori”. Timori dei candidati al congresso pd

“Questo non può essere un congresso chiuso, l’epoca del verticismo è finito”, dice Paola De Micheli, alludendo alla battaglia “di idee” (sua e di Matteo Ricci, dice). Intanto il tema “partecipazione” non preoccupa (ancora?) gli ambienti di Bonaccini e Schlein

Corre da sola, dice, e vorrebbe arrivare al ballottaggio, l’ex ministro dei Trasporti dem Paola De Micheli, candidata al congresso pd con l’appoggio di una novantina di comitati e l’idea di non volersi arrendere al dualismo mediatico Bonaccini-Schlein (intanto lunedì 12 De Micheli presenta a Roma, all’Ara Pacis, il suo libro “Concretamente. Prima le persone”, edizioni Rubettino, con Maurizio De Giovanni, Lucia Annunziata e Massimo Gramellini).

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE