Dal porno alla politica, l’attrice a luci rosse si candida

Non è la prima volta che il cinema a luci rosse e il mondo della politica entrano in contatto. Ma, ogni volta, è come se lo fosse. Ricordate Ilona Staller, in arte Cicciolina? Lei è stata, davvero, la prima attrice pornografica a sedere tra gli scranni di un parlamento nazionale, il nostro. Era il 1987 e la pornostar di Budapest fu eletta tra le fila del Partito Radicale del compianto Marco Pannella.

Praticamente un’era geologica fa. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Il rapporto tra politica e cittadini si è allentato sempre più. Quello tra cittadini e porno, invece, no. E allora perché non provarci, di nuovo? Stavolta a tentare il salto dai film per adulti ad un ruolo come amministratore pubblico è Tina Ciaco, che molti conosceranno col nome di Priscilla Salerno. (Continua a leggere dopo la foto)

“Per il momento – spiega l’attrice a luci rosse Priscilla Salerno – continuo la mia vita normale a Verona dove risiedo, poi se dovessi vincere le elezioni, mi trasferirò a Salerno. È un sogno che coltivo da quando ero bambina, la politica mi ha sempre affascinato, forse perché da piccola vedevo che le donne non venivano adeguatamente valorizzate, non c’era mai una…