da Kiev al «Nobel per la matematica»- Corriere.it

di Anna Meldolesi

la seconda donna a vincere la Medaglia Fields. La dedica di una lezione a una collega uccisa a Kharkiv, Yulia Zdanovska. Quando muore qualcuno come lei, come se morisse il futuro

La matematica ha una nuova stella. L’ucraina Maryna Viazovska la seconda donna a vincere la medaglia Fields, l’equivalente del Nobel in campo matematico (con la differenza che vengono premiati talenti ancora giovani, under 40). Prima di lei c’era riuscita soltanto l’iraniana Maryam Mirzakhani, prematuramente scomparsa nel 2017. Il passaggio di testimone ideale tra queste due menti brillanti porta con s anche l’onere di rappresentare un modello per tutte le ragazze affascinate da equazioni e simmetrie, desiderose di entrare in un club ancora troppo maschile.

Il dilemma del fruttivendolo

Il contributo pi importante di Viazovska riguarda un problema apparentemente banale: qual il modo pi efficiente di impacchettare il maggior numero possibile di sfere in una scatola? Possiamo pensarlo come il dilemma del fruttivendolo, che non a caso dispone le arance a piramide, ma era stato proposto nell’Inghilterra elisabettiana con le palle di cannone. Questa congettura ha sfidato a lungo l’intelligenza umana, a cominciare dall’astronomo Keplero, in una saga di varianti e…