Cuccarini Vs Matano, il retroscena choc sulla maglietta di lei, Il messaggio in codice e lui che abbandona lo studio prima della fine. Cos’è successo davvero

L’imbarazzo era palpabile nell’ultima puntata de La Vita in diretta. Nessuno sguardo, distanze di sicurezza che sembravano più marcate del solito, zero saluti. Poche ore prima, Lorella Cuccarini, senza mai nominarlo, attaccava con una lettera esplosiva l’ormai ex collega Alberto Matano, nell’ultima puntata stagionale della Vita in diretta. La coppia è scoppiata. Alberto resta anche la prossima stagione, Lorella non è stata confermata.

Le strade si separano. Non c’è posto in questa Rai per la “pericolosa sovranista” Cuccarini, 55 anni e una carriera su cui non c’è nulla da ridire. Se non sei di sinistra, allineata, omologata, i tempi sono duri. Per Matano, giornalista del Tg1, invece lo spazio c’è. Capita, lei ci è abituata, ma stavolta non è riuscita a stare zitta. Resterà il fermo immagine del giornalista che abbandona lo studio prima della pubblicità e la collega ferma, sorridente, con la maglietta «Non ci si guarda dietro».

LEGGI ANCHE—> Caos in Rai, Ambra Angiolini al posto di Lorella. Cambio alla Vita in diretta, le novità

«Ego sfrenato», «maschilismo». La Cuccarini ha accusato l’ex partner della trasmissione di comportamenti scorretti nonostante i pubblici complimenti. Un gesto clamoroso, forte, che ha diviso gli utenti…