Cuba, Codice della Famiglia: vince il si ai diritti civili

Cuba, si è concluso il referendum per la riforma del Codice della Famiglia ed è passato con il 66,87% dei voti favorevoli. Via libera quindi ai diritti civili.

Cuba, referendum per la riforma del Codice della Famiglia – LettoQuotidiano.it

I cubani si preparano ad un grande cambiamento che era impensabile soltanto qualche anno fa. Via libera ai matrimoni tra persone dello stesso sesso ma anche all’adozione per coppie gay e maternità surrogata.

Cuba, riforma del Codice della Famiglia

Il governo di Cuba ha aperto ufficialmente la strada ai diritti civili e si appresta a riformare il vecchio Codice della Famiglia. Il vecchio documento è datato 1975 e, questa riforma costituzionale, è un cambiamento profondo nel popolo cubano.

Non si tratta soltanto di dire si ai matrimoni tra persone dello stesso, è qualcosa di più profondo che parla di apertura mentale e protezione dell’individuo. Nel 2019 furono organizzate numerose manifestazioni con bandiere arcobaleno che chiedevano a gran voce un adeguamento del Codice della Famiglia al governo.

All’epoca però, il governo non approvo la protesta avvenuta  nella capitale in quanto il raduno non era stato autorizzato e fu definita una parata sovversiva.

Miguel Diaz-Canel, presidente di Cuba, si auspicava la vittoria del si al…