Cristiano Ronaldo in lacrime ai Mondiali durante l’inno del Portogallo: ecco perché- Corriere.it

di Andrea Sereni

Il campione non trattiene l’emozione prima dell’esordio in Qatar contro il Ghana, il suo quinto Mondiale

Non ce l’ha fatta. Ha provato a trattenersi, a ricacciare indietro l’emozione, a indossare la corazza da supereroe. Ma alla fine crollato anche lui, l’uomo bionico del calcio. Cristiano Ronaldo in lacrime. Non un pianto travolgente, no. Lacrime di emozione, durante l’inno del Portogallo, prima della partita con il Ghana. Per CR7 il quinto Mondiale, e oggi il giorno dell’esordio. The last dance, il suo personalissimo ultimo ballo, l’ultima chance di vincere la coppa del mondo.

Una serata piena di significati, per Cristiano, in un periodo difficile. Durante il riscaldamento saluta i tifosi, sorride con Joao Felix, controlla che gli scarpini siano ben allacciati. Poi, dopo il pit stop negli spogliatoi, rieccolo in campo, a guidare il Portogallo. L’inno nazionale, gli occhi rossi, la fatica a ricacciare indietro le lacrime. Sguardo fiero, chiude quegli stessi occhi gonfi e guarda verso l’alto. Chiss a cosa pensa. L’ultimo grande torneo con la sua Nazionale? Il complicato momento tra Manchester United e, soprattutto, famiglia, con la figlia scomparsa ad aprile subito dopo il parto della compagna Georgina. Tante cose, tutte…