Covid, Razza “In Sicilia sia un Natale all’insegna delle regole” Agenzia di stampa Italpress

PALERMO (ITALPRESS) – “Un fine d’anno di grande lavoro, come lo era stato quello del 2020, ma oggi ci troviamo in una prospettiva diversa. Guardando ai numeri, basta guardare le ospedalizzazioni: grazie al vaccino noi possiamo tenere una ospedalizzazione molto più bassa nonostante un numero di casi crescente”. Lo ha detto l’assessore alla Salute della Regione siciliana, Ruggero Razza, nel corso di una intervista all’Agenzia Italpress. A breve sarà firmata una nuova ordinanza del presidente della Regione in tema di contenimento del contagio, mentre oggi si terranno i comitati di ordine e sicurezza pubblica tra i sindaci e i prefetti dopo l’incontro dei prefetti con il ministro Luciana Lamorgese dei giorni scorsi. Il provvedimento alla firma di Nello Musumeci estende l’obbligo di mascherina all’aperto e imporrà maggiori controlli agli ingressi di porti e aeroporti dell’Isola, estendendo quelli già in atto a tutti i Paesi in cui la variante Omicron è maggiormente diffusa.
Il governo inoltre punta all’utilizzo maggiore del tampone molecolare, al sequenziamento e al tracciamento dei positivi per evitare la nascita di focolai. Tra le norme che saranno adottate anche maggiori controlli sulle strade. L’ordinanza sarà in vigore fino alla fine…