Covid, Rasi “Terza dose scelta sensata” Agenzia di stampa Italpress

GUIDO RASI

“Una pandemia ci costringe a ragionare senza schemi. La terza dose, nei momenti di emergenza, ha un grande vantaggio: fa riaumentare gli anticorpi in modo rapido, anche due-tre giorni, e li riporta a livelli perfino superiori a quelli della seconda dose. Quando abbiamo bisogno di proteggerci nell’immediato, è una scelta sensata”. Così Guido Rasi, immunologo e consulente del Commissario straordinario Francesco Figliuolo, in un’intervista a la Repubblica. “L’immunizzazione – spiega – è il pilastro principale della strategia contro il Covid, ma ha bisogno di un edificio intorno. Distanze e mascherine restano essenziali, perché una parte dei vaccinati può sempre contagiarsi e contagiare, l’abbiamo sempre saputo. Una buona Fp2, portata bene e cambiata ogni poche ore, offre un’ottima protezione”. Quindi “anche se più alto è il numero di anticorpi, minore la probabilità di infettarsi e infettare gli altri. La terza dose – osserva – è efficace anche come misura sociale per ridurre la circolazione del virus in una comunità. Limitarla al di sopra dei 40 anni è stato un altro errore degli inglesi cui si pone rimedio oggi, dopo aver visto che i contagi si stavano concentrando proprio al di sotto di quell’età. Anche i giovani…