Covid, congedi parentali estesi fino al 31 dicembre

Congedi parentali Covid estesi fino al 31 dicembre 2021. Lo prevede, ricorda Studiocataldi.it, il decreto fiscale collegato alla manovra del 2022 che riconosce al lavoratore dipendente che sia genitore di figlio convivente minore di anni 14, alternativamente all’altro genitore, il diritto di astenersi dal lavoro in forma giornaliera od oraria per un periodo coincidente in tutto o in parte alla durata:

– del periodo di sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza del figlio;

– dell’infezione da SARS-CoV-2 del figlio;

– della quarantena del figlio disposta dal Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente dopo contatto con persona affetta ovunque avvenuto.

I genitori di figli disabili, senza limiti di età di questi ultimi, riconosciuti tali in base a quanto sancito dalla legge n. 104/1992 hanno il diritto ad astenersi dal lavoro come sopra in caso di malattia del figlio, quarantena, sospensione dell’attività didattica o educativa in presenza o chiusura dei centri diurni a carattere assistenziale frequentati dal figlio.

Indennità del 50% della retribuzione

Durante i periodi di astensione, al lavoratore è riconosciuta un’indennità del 50% della retribuzione stessa, calcolata sulla…