Covid, Anelli (Fnomceo) “No a operazioni di maquillage sui dati” Agenzia di stampa Italpress

FILIPPO ANELLI PRESIDENTE ORDINE MEDICI

ROMA (ITALPRESS) – “I medici si sentono soli. Soli nel difendere il diritto alla salute dei cittadini, prima ancora che non compresi nel loro disagio professionale, lavorativo e di mancato riconoscimento del ruolo sociale”. Così Filippo Anelli, presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, in merito a indiscrezioni di stampa su una possibile revisione dei conteggi dei positivi negli ospedali, richiesta dalle Regioni.
“La modifica dei criteri non può essere un’operazione di maquillage che camuffi la tragicità e la portata della pandemia – continua Anelli -. I numeri dei contagiati, il trend dei positivi ricoverati in area non critica e nelle terapie intensive, comunque li si conteggi, sovraccaricano gli ospedali e i percorsi di cura territoriali; e portano allo stremo i professionisti, impegnati da due anni nella gestione della pandemia. Professionisti che si sentono, appunto, soli, mentre anche le Istituzioni pubbliche perseguono il pur comprensibile obiettivo di evitare nuove misure restrittive. Obiettivo che non può essere raggiunto nè a scapito della sicurezza e delle condizioni di lavoro degli operatori nè della salute dei cittadini”.
“I pazienti positivi, anche se entrano in…