«Così ho salvato Malgioglio, ad Albano consigli per la chioma»- Corriere.it

di Candida Morvillo

Il primario di dermatologia del San Raffaele: la calvizie un’ossessione, si perde autostima

Sembriamo pi giovani di dieci anni e abbiamo pi capelli, questo quello che ho visto accadere nell’ultimo ventennio grazie ai progressi di Dermatologia e Tricologia, parola del professor Santo Mercuri che il 24 gennaio 2002 diventava primario di Dermatologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano e che, con la sua chioma alla Sandokan e la sua pelle liscia, sembra il manifesto dei 50 che sono i nuovi 40. Mercuri, volto anche tv (Basta poco e Myr su La5), chirurgo dermatologico e pioniere della medicina estetica rigenerativa, ha clienti illustri, primo fra tutti, Silvio Berlusconi.

Nei suoi quattro lustri di attivit, cosa non cambiato?

L’ossessione per la caduta dei capelli e per la bella capigliatura. D’altra parte, gi gli antichi romani portavano parrucche. Nel ‘700, erano status symbol tanto che venivano rubate. Oggi studi scientifici hanno dimostrato che perdere i capelli provoca calo di autostima e problemi psicosociali.

Sono molto afflitti i pazienti che arrivano da lei?

Arrivano con sacchetti–feticcio pieni di capelli perduti. Dicono: guardi, li ho raccolti tutti oggi sotto la doccia.

Quanti se ne possono perdere senza…