cosa fare per evitare il peggio in vacanza – Libero Quotidiano

Il caso della morte del piccolo Andrea Mirabile in vacanza a Sharm el-Sheik con la mamma e col papà ha lasciato in tanti senza parole. Il sospetto è che il piccolo e anche il papà siano stati vittima di una intossicazione alimentare. Sono in corso le indagini per capire quali possano essere state le cause del decesso. Intanto però è bene ricordare alcune delle regole basilari per avitare intossicazioni alimentari, soprattutto quando si va in vacanza.

 

 

Innanzitutto fate attenzione alla Lysteria: “Le persone più a rischio di infezione da Listeria monocytogenes sono gli anziani, le persone con un sistema immunitario debole, donne in gravidanza e neonati – spiega al Corriere Barbara Paolini, vicesegretario ADI, Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione clinica –. I focolai di listeriosi sono spesso associati con alimenti pronti al consumo e refrigerati come salumi, formaggi a pasta molle, latte o altri prodotti caseari. Per i formaggi a pasta morbida, il rischio di listeriosi per dose è stimato essere da 50 a 160 volte maggiore per quelli prodotti con latte non pastorizzato rispetto a quello pastorizzato. Bisogna comunque fare attenzione perché, nonostante la…