cosa è vietato e cosa no

Stop alla plastica monouso. Da oggi, venerdì 14 gennaio 2022, in Italia è in vigore il divieto frutto del recepimento della direttiva europea Sup (Single Use Plastic). Il decreto legislativo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 novembre. Il problema della gran quantità di plastica che finisce come rifiuto un po’ dappertutto è noto da tempo.

Sono impressionanti i dati forniti dall’Istituto Oikos, un’organizzazione non-profit impegnata in Europa e nei paesi del Sud del mondo nella tutela della biodiversità e per la diffusione di modelli di vita più sostenibili. “5 miliardi di buste ogni anno, 25 milioni di tonnellate di rifiuti ogni mese, 1 milione di bottiglie ogni giorno in
tutto il mondo: la plastica ha raggiunto tutti gli angoli del pianeta”.

Da oggi dunque non è più possibile utilizzare oggetti monouso in plastica. Soltanto quelli compostabili e biodegradabili potranno ancora essere usati. La direttiva europea, del 2019, punta a ridurre la plastica soprattutto quella presente in mare. Secondo le stime negli oceani ci sono tra i 5 e i 13 milioni di tonnellate e la metà di questa è composta da plastica usa e getta.

stop plastica monouso italia

Basta plastica usa e getta: cosa è vietato

Sono numerosi gli oggetti che ci accompagnano da…