cosa aveva detto – Libero Quotidiano

In un discorso tenuto a metà giugno, Putin aveva detto che tra le conseguenze delle sanzioni ci sarebbero stati “un’ondata di populismo” e “un cambiamento delle elite”. Una previsione che, se si dà uno sguardo alle principali potenze occidentali, si sta avverando in tutto e per tutto. Lo zar ne aveva parlato al Forum di San Pietroburgo. E in effetti sono cadute diverse teste da allora: Boris Johnson in Inghilterra, Mario Draghi in Italia. E anche Macron non se la passa bene, dopo avere perso la maggioranza in Parlamento a seguito delle elezioni.

 

 

 

“Noi non vogliamo interferire. E’ un affare interno. Possiamo solo constatare che il periodo del suo governo è coinciso con una fase molto sfortunata nelle nostre relazioni bilaterali”: questo il commento del portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov dopo le dimissioni del presidente del Consiglio in Italia. I russi prendono le distanze anche dalle teorie sul loro coinvolgimento nella caduta del governo: “Che cosa c’entra la Russia?”, ha ribattuto la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. Anche se non tutti la penserebbero allo stesso modo. “L’amico di Putin, Giuseppe Conte, sta cercando di far cadere il governo…