corsa alla nuova firma, dopo Alessandro Michele- Corriere.it

Cosa succeder a Gucci senza Alessandro Michele? La domanda era sulla bocca di tutti quando il 23 novembre scorso la maison ha annunciato il divorzio dal direttore creativo che dal 2015 era alla guida del team. Una (prima) risposta arrivata qualche giorno fa, il 13 gennaio, con la sfilata della collezione uomo di Gucci che ha aperto la Fashion Week milanese (un ritorno all’uomo che sfila da solo in passerella dopo tre anni). Senza il timoniere che ha rilanciato Gucci negli ultimi anni – da quando, ancora sconosciuto, era subentrato a Frida Giannini – il peso di questo nuovo inizio ha gravato sulle spalle del team creativo, che ha portato avanti il lavoro. Ancora non c’ un nome per il successore di Michele, ma come ha scritto sul Corriere Paola Pollo le ufficializzazioni dovrebbero arrivare a giugno. E nel mentre si va avanti: gli uomini passano, i brand restano, per dirla con le parole dell’amministratore delegato Marco Bizzarri. Il presidente e ceo di Gucci, presente alla sfilata sulle passerelle milanesi, ha risposto cos a chi gli ha chiesto quale sar il corso della maison nell’era post Alessandro Michele.

Nient’altro. Bocca cucita sulle voci che sono circolate negli ultimi tempi riguardo una sua possibile uscita. A rispondere stato invece il presidente e…