Coronavirus, studio riparte: “Idrossiclorochina potrebbe prevenire infezione”


FARMACEUTICA



Coronavirus, studio riparte: Idrossiclorochina potrebbe prevenire infezione


Riparte nel Regno Unito un trial sul controverso farmaco antimalarico idrossiclorochina contro Covid-19: le autorità regolatorie britanniche hanno affermato che il medicinale può essere somministrato agli operatori sanitari in uno studio clinico creato per testare la teoria secondo cui potrebbe prevenire l’infezione. Il reclutamento nel trial CopCov era stato sospeso per le preoccupazioni sugli effetti collaterali sollevati da altre ricerche sul trattamento di Covid-19, ricorda la Bbc news on line.


Sebbene gli studi suggeriscano che l’idrossiclorochina non sia un salvavita per le persone che sono già malate, i ricercatori inglesi mirano a continuare a esplorare l’ipotesi che possa prevenire le infezioni. Lo studio CopCov vedrà la clorochina, l’idrossiclorochina o un placebo somministrati a oltre 40.000 operatori sanitari in Europa, Africa, Asia e Sud America. Uno dei principali ricercatori, Sir Nicholas White dell’Università di Oxford, ha dichiarato: “L’idrossiclorochina potrebbe ancora prevenire le infezioni e questo deve essere compreso in uno studio randomizzato controllato“.