Cop 27, raggiunto l’accordo mondiale sul clima: “Dai paesi ricchi un fondo per i danni subiti dal resto del Pianeta”

l vertice COP27 dell’Onu ha adottato nelle prime ore del mattino una dichiarazione finale che chiede una “rapida” riduzione delle emissioni di gas serra e ribadisce l’obiettivo di contenere il riscaldamento globale a 1,5 gradi. La risoluzione finale della COP27 tenutasi a Sharm el-Sheikh, in Egitto, era stata criticata da alcune parti perchè non abbastanza ambiziosa, ma è stata adottata per consenso dopo un’ultima giornata di maratona di negoziati serrati.

Il summit

A Cop 27 accordo sugli aiuti ai Paesi vulnerabili



Il documento finale approvato alla Cop27 di Sharm el-Sheikh salva l’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali, si sottolinea l’importanza della transizione alle fonti rinnovabili e si auspica l’eliminazione dei sussidi alle fonti fossili. Ma il documento chiede soltanto la riduzione della produzione elettrica a carbone con emissioni non abbattute, non l’eliminazione. Soprattutto, non dice nulla su riduzione o eliminazione dell’uso dei combustibili fossili, come avevano chiesto diversi paesi.