controlla questo valore nelle bottiglie di acqua

I residui fissi sono un valore presente in tutte le bottiglie d’acqua che spesso non viene considerato dai consumatori. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), fino al 50% delle persone a livello globale potrebbe bere acqua contaminata da arsenico e fluoruro. Per questo motivo, l’uso della filtrazione a residuo sta diventando sempre più importante per i proprietari di casa.

E quando si tratta di comprare le bottiglie di acqua al supermercato? In questo caso, dobbiamo essere noi a imparare a leggere in maniera corretta le etichette. Troviamo la dicitura residuo fisso calcolata in ml/l. che corrisponde alla quantità di minerali residui nella bottiglia di acqua dopo l’evaporazione standard a 180°C.

La classificazione varia in base al tipo di acqua. Le acque minerali devono avere un residuo fisso compreso tra i 500 e i 1500 mg/l, sebbene quelle molto minerali hanno un importo più alto. Le acque oligominerali hanno un tetto pari a 500 mg/l mentre le acque poco mineralizzate ne contengono un massimo di 50 mg/l per litro.

L’importanza dei minerali

Come ben sappiamo i minerali sono importanti per il nostro organismo in quanto coordinano la maggior parte delle funzioni organiche. Il sodio, per esempio, regola la pressione osmotica. Il potassio…