Conte vede Grillo. Ma il garante M5S vuole evitare il palco di Roma- Corriere.it

di Emanuele Buzzi

Il presidente M5S a Genova per un «rapido saluto»: vorrebbe averlo venerdì per il comizio di chiusura della campagna elettorale

«Con cuore e coraggio sempre», parola di Giuseppe Conte. «Verso il 2050», gli fa eco Beppe Grillo. Sui social del presidente e del garante M5S campeggia la stessa foto: loro due di spalle insieme, a Genova, con Grillo che sembra indicare un orizzonte oltre l’azzurro del mare. Il faccia a faccia tra i due lontano da Roma e dai tam tam di partito (sfociati l’ultima volta con il caso De Masi-Draghi) è già di per sé una notizia. «Ero a Genova e prima di partire ho scambiato anche un rapido saluto con Beppe Grillo. Ci siamo aggiornati sulla campagna elettorale», spiega il presidente del Movimento a Ore 14 su Rai 2.

«Parliamo spesso, direi quotidianamente al telefono, abbiamo un progetto di trasformazione della società — ha detto l’ex premier — lo abbiamo iniziato in questa legislatura, realizzando l’80% del nostro programma, ora vogliamo completare quel 20%, siamo ambiziosi, e abbiamo anche aggiunto altre cose». Conte ha precisato che con Grillo non ha affrontato la questione risultati o sondaggi, ma il leader non si è sbottonato più di tanto sugli argomenti toccati con il garante: «è un grande…