«Contatti per fornire i nostri vaccini»- Corriere.it

Il presidente Xi Jinping si dice preoccupato per l’ondata nelle campagne, dove la sanit non preparata a gestire il picco di contagi e ricoveri. Moderna e i contatti con il governo per i vaccini mRna

comparso Xi Jinping in un ospedale di provincia cinese impegnato nella battaglia per salvare i malati di Covid. Non in persona, ma in videocollegamento dalla Grande Sala del popolo di Pechino. Il segretario generale comunista ha ammesso le difficolt, lo stress della prevenzione e controllo: non avrebbe potuto negare la criticit del momento, visto che parlava con medici e infermieri che da pi di un mese sono in prima linea. Ma subito ha assicurato che la luce dell’alba davanti a noi, la tenacia vittoria.

Dopo gli slogan di rito, Xi ha spiegato qual il principale allarme di questa fase nuova (come la definiscono le autorit per non dover parlare di crisi sanitaria e umanitaria): Sono preoccupato soprattutto per le aree rurali, per le loro strutture mediche relativamente deboli, sono in ansia per i nostri agricoltori e per le persone pi anziane. Parole di buon senso. Da giorni gli epidemiologi di Pechino osservano che dopo il passaggio della prima ondata di contagi nelle grandi citt il fronte si sta spostando nelle campagne, dove l’assistenza sanitaria meno attrezzata….