Con il Pd in crisi, il governo Meloni soffre l’opposizione post-ideologica di Conte

L’Avvocato del popolo, accusato di “fomentare l’odio”, condanna le minacce alla premier ed è capace di defilarsi su temi di scontro con la destra, come l’immigrazione. Privo di ideologia, il leader del M5s, diventa un avversario da tenere d’occhio

L’opposizione di Giuseppe Conte preoccupa il governo. Non solo perché le tensioni politiche e sociali, su temi come la guerra e il Reddito di cittadinanza, negli ultimi giorni stanno producendo preoccupanti manifestazioni di violenza per il momento solo verbale, come è accaduto nei giorni scorsi al ministro della Difesa Guido Crosetto e ieri a Giorgia Meloni, minacciata di morte insieme a sua figlia da un giovane percettore di Rdc subito identificato dalla polizia.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE