“Con cartoon sulla Sma parola diventa terapia”

“Come associazione che da più di 30 anni si occupa di atrofia muscolare spinale (Sma) abbiamo maturato la consapevolezza di quanto anche la parola possa essere terapeutica. Attraverso la parola e le favole di “Lupo racconta la Sma”, chi è affetto dalla malattia può immedesimarsi e riconoscersi nelle storie narrate dal cartoon, di conseguenza sentirsi accolto e compreso nelle difficoltà quotidiane. Invece, chi non ha la Sma grazie alla parola potrà conoscere questa malattia”. Così Djana Gjonej consigliere dell’Associazione per lo Studio delle Distrofie Muscolari Spinali Infantili (Asamsi), intervenendo alla presentazione del cartoon ‘Lupo racconta la Sma’, una serie in 6 puntate, promossa da Biogen e Famiglie SMA e distribuita in esclusiva da Amazon Prime Video, con l’obiettivo di far conoscere all’opinione pubblica la Sma, malattia che colpisce nel mondo circa 1 neonato ogni 10.000 e che in Italia interessa circa 850 persone, la maggior parte con un’età inferiore ai 16 anni.

“Conoscere e parlare di Sma – ha aggiunto – significa normalizzare la disabilità, significa imparare a considerare la disabilità come una caratteristica di una persona e non come motivo di…