Comune di Napoli, battaglia sulle 11 presidenze di Commissione. Tra Pd e deluchiani tensione sui nomi

Mezzogiorno, 27 novembre 2021 – 07:57

In maggioranza accordo tra 6 liste su 7, mancano i Dem

di Paolo Cuozzo

Come accaduto quando si trattato di fare la giunta comunale, anche per le 11 presidenze delle commissioni consiliari i partiti di maggioranza se le stanno dando di santa ragione. All’epoca per era il sindaco a decidere per tutti e a tirare poi le somme. Ora a decidere sono tante, troppe persone in pi. E cos Napoli affonda tra mille problemi, ma tra i partiti in consiglio comunale ancora non si trova la quadra. E senza commissioni, il consiglio comunale non pu lavorare. un po’ come un sindaco senza gli assessori. Sei gruppi su sette, per un totale di 22 consiglieri comunali, hanno gi trovato l’intesa su nomi e commissioni. Manca solo il Pd, che non trova ancora un assetto al suo interno, racconta un consigliere che ha preso parte ai tavoli di discussione. Il gruppo del Partito democratico espressione di tre aree: quella che fa capo a Mario Casillo e Lello Topo, a cui fanno riferimento Aniello Esposito e Salvatore Madonna; quella di Fiola-Manfredi, di cui sono espressione Vitelli ed Acampora (il consigliere pi votato che ha criticato la nomina a capogruppo di Aniello Esposito); e quella della segreteria provinciale del…