Commissione esteri, disfatta M5s. Eletta Stefania Craxi (Fi): “Il governo? Non cadrà”

La senatrice azzurra, figlia di Bettino, a sorpresa presiederà l’organismo di Palazzo Madama: “Un grande paese non usa la politica estera per dividersi”. Sconfitta inaspettata di Giuseppe Conte, che rivendicava la presidenza per i pentastellati

Clamoroso in Senato. E’ stata eletta a sorpresa Stefania Craxi, presidente della Commissione esteri, posto lasciato vuoto da Vito Petrocelli del Movimento 5 Stelle. La votazione si è conclusa con 12 voti per Craxi e 9 per Ettore Licheri, candidato dei grillini. 

Alla prima votazione la senatrice si era fermata a 11 voti. Adesso bisognerà capire le reazioni di Conte e del Movimento 5 stelle. “Un onore e un impegno che non prendo certamente alla leggera” ha commentato a caldo Craxi rispondendo al Foglio. “Un grande paese non usa la politica estera per dividersi. Intendo lavorare con tutti rispetto a questo conflitto di proporzioni così drammatiche. Serve la necessaria durezza per condurre il dialogo. Credo che la gravità della situzione riporterà tutti all’interno di un orizzonte comune.”

Il rischio ora sono i tumulti nella maggioranza che alla luce di questo voto potrebbe perdere di solidità. Non c’è il rischio che possa cadere il governo? “No.” risponde la presidente neoeletta. E’ sicura? “No….