Come lanciare comandi ADB da un cellulare all’altro

Avete mai usato ADB e le sue funzioni aggregate, come il Fastboot? Si tratta di comandi che possono essere lanciati tramite un prompt dei comandi. Spesso tutto ciò viene fatto attraverso un PC con il cellulare connesso con il cavo USB, ma cosa succede quando non abbiamo un computer a disposizione? Non possiamo usare qualche mezzo alternativo?

Ecco perciò tutto quello che c’è da sapere per lanciare comandi ADB senza PC, da un cellulare all’altro:

Prima d’iniziare, tenete presente che avete bisogno d’un cellulare con Root e Magisk. Il cellulare che lancia i comandi deve avere un supporto per l’USB OTG, con un cavo che può comunicare direttamente con lo smartphone ricevente.

Se avete tutto ben predisposto, per iniziare è necessario entrare nel Manager di Magisk e cercare nella sezione Downloads il modulo “ADB”. Questo farà apparire il programma “ADB & Fastboot” il quale sarà necessario installare. Una volta completata l’installazione, riavviate il vostro cellulare.

Il prossimo passo è installare Termux (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.termux). Si tratta d’un App che funziona da terminale, esattamente come un normale prompt dei comandi. Nel caso non vi piace installare un programma apposito per questo, tenete presente che alcuni cellulari dispongono già un terminale proprio, che potete trovare sotto le Opzioni Sviluppatore.

Adesso che avete impostato ADB e avete Termux installato, è tempo di abilitare il Debug USB. Questo va fatto in entrambi i cellulari, visto che serve per supportare i comandi avanzati di ADB. Potete trovare l’opzione per abilitare il Debug USB nelle opzioni sviluppatore, ma ciò è differente a seconda del cellulare. Effettuate perciò una ricerca nelle impostazioni.

Adesso connettete prima il cavo nel cellulare con il terminale, e quindi il resto nell’altro cellulare. In poche parole, il cavo USB deve unire i due smartphone: potete fare ciò con diversi adattatori. La parte OTG serve a far emulare al cellulare con ADB l’input della tastiera, ma non sempre è necessario.

Una volta che avete connesso entrambi i cellulari, verrà effettuata una richiesta per abilitare il Debug e permettere ad entrambi i cellulari di comunicare. Date il permesso permanente e confermate. Controllate se è presente l’icona del Debug USB o se è presente almeno una notifica, altrimenti controllate se non va cambiato qualcosa nelle impostazioni rapide.

Aprite perciò Termux e digitate il comando “su”. Verrà effettuata la richiesta di accesso Root. Confermatela.

Fatto ciò, digitate il comando “adb devices” per controllare se è presente una connessione fra i due cellulari. Apparirà un singolo dispositivo nella lista se tutto è correttamente connesso. Provate a lanciare un piccolo comando come “adb reboot” per vedere se potete lanciare comandi avanzati. Il cellulare ricevente verrà riavviato di conseguenza.

Ora è tutto pronto! Divertitevi pure a comandare il cellulare via ADB senza usare un singolo PC.