Come la Florida affronta il problema dei barchini di migranti (ma non ci sono le ONG)

la Florida del repubblicano DeSantis ha un problema simile a quello italiano: decine di barchini, percolosissimi, cercano di portare migranti irregolari da Cuba e Haiti negli USA, con violazione delle leggi e rischi per le persone. Però senza ONG e con leggi diverse il problema ha diverse soluzioni.

Ad esempio la Guardia Costiera statunitense ha rimpatriato lunedì 83 clandestini ad Haiti e domenica 273 a Cuba, dopo che erano stati intercettati nelle Florida Keys durante il periodo di Capodanno. La Guardia Costiera ha dichiarato di continuare a intercettare e salvare gli stranieri clandestini da imbarcazioni sovraccariche e non idonee alla navigazione e ha avvertito che coloro che sono stati fermati in mare saranno rimpatriati.

In una dichiarazione sugli 83 haitiani rimpatriati lunedì, il tenente di vascello Travis Poulos ha affermato che il settimo distretto della Guardia Costiera e le agenzie partner continuano a pattugliare lo Stretto della Florida, i passaggi di Windward e Mona. “Queste imprese sono estremamente pericolose e potrebbero costarvi la vita”, ha affermato l’ufficiale.

Gli 83 haitiani sono stati avvistati per la prima volta su una barca a vela da un equipaggio della Guardia Costiera di West Palm Beach nei pressi di Hobe Sound il 2…