Claudia Gerini, la verità sul paparazzo e sulla denuncia

Claudia Gerini ha voluto affrontare apertamente l’esperienza che l’ha segnata, la diatriba e la denuncia con un paparazzo, Maurizio Sorge: lo ha fatto nel corso di un’intervista al Corriere della Sera. Lo scontro, che è avvenuto di fatto nel 2017, è ancora tutt’oggi aperto con la battaglia legale. L’attrice ha affermato a riguardo che il paparazzo avrebbe “creato un mostro” e che quella situazione ha “tirato il peggio di sé”.

Claudia Gerini, la vicenda con Maurizio Sorge

Da sempre estremamente sincera e trasparente, la Gerini non ha mai voluto mentire su se stessa. L’episodio – che è stato piuttosto negativo – risale al 2017, quando l’attrice aveva appena iniziato a uscire con Andrea Presti. Proprio per scattare delle foto esclusive della coppia, Sorge aveva deciso di seguirli, dapprima prendendo una camera nell’hotel dove soggiornavano e in seguito anche durante la vacanza in Puglia.

Un giorno, la Gerini, estremamente irritata dalla sua presenza, ha deciso di intervenire. “Dopo un’ora e mezza, gli dico con gentilezza: ci hai fotografato abbastanza, ora basta, no? Ma manco ci risponde. Dopo un po’ glielo ridico, lui finge di andarsene, ma continua a seguirci. E straparlava, come se noi attori fossimo scimmiette al servizio di chi ci…