«Ci sono dodici dispersi»- Corriere.it

di Carlotta De Leo

Le affermazioni sulle vittime del vicepremier smentite dal ministro dell’Interno e dal prefetto di Napoli Palomba. E il capo della Protezione Civile, Curcio: «È la prefettura che fa il bilancio, dietro i numeri ci sono persone e famiglie»

«Sono otto i morti per la frana di Ischia, con i soccorritori che lavorano in condizioni difficili». A Mezzogiorno il vicepremier Matteo Salvini – a Milano per l’inaugurazione della M4 – delinea un bilancio delle vittime del fiume di fango e detriti che ha devastato il comune di Casamicciola. Ma le affermazioni del ministro leghista vengono precisate a stretto giro prima dal prefetto di Napoli Claudio Palomba e poi dal ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi: «Al momento non ci sono morti accertati». La notizia del primo corpo recuperato (una donna) arriverà ufficialmente dopo circa due ore.

Quando Salvini parla della tragedia di Ischia, il bilancio ufficiale (necessariamente provvisorio) è ancora fermo a 12 dispersi e ingentissimi danni. La macchina dei soccorsi – rallentata dalla pioggia e dal mare forza 11 – è ancora in moto e il prefetto Palomba invitano alla cautela: «Per ora non sono stati recuperati cadaveri». Poco dopo, infatti, si ha conferma del ritrovamento di una famiglia con un…