«Chiediamo il cessate il fuoco»- Corriere.it

di Giuseppe Sarcina

Per la prima volta dall’inizio del conflitto una telefonata diretta tra il generale Austin e il ministro russo Shoigu. Scholz sente Putin che per chiude ad ogni negoziato: Kiev blocca tutto

DAL CORRISPONDENTE
WASHINGTON – Con una mossa a sorpresa il segretario alla Difesa americano, Lloyd Austin
, ha chiamato ieri il pari grado russo, il ministro Sergej Shoigu. Il dialogo tra Washington e Mosca, a qualsiasi livello, era stato interrotto il 18 febbraio scorso, una settimana prima dell’attacco putiniano all’Ucraina.

Austin ha chiesto il cessate il fuoco, ricevendo, per, una risposta negativa. La telefonata non ha risolto alcun problema, ha commentato un funzionario del Pentagono citato dai media Usa.

Pi o meno nello stesso momento Vladimir Putin parlava al telefono con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. L’ultimo contatto risaliva al 30 marzo. Scholz ha invitato il numero uno del Cremlino a lavorare per arrivare a una tregua il pi velocemente possibile, usando pi o meno le stesse parole pronunciate da Mario Draghi nello Studio Ovale con Joe Biden, marted 10 maggio. Ma Putin ha chiuso su tutta la linea, accusando Kiev di aver bloccato le discussioni in corso.

Il colloquio Austin-Shoigu segna, comunque, un passaggio di sostanza. I due…