chiarimenti su offerta e tempi- Corriere.it

Tim stringe su Cdp per incardinare il negoziato per la rete unica. Il termine per la firma degli accordi vincolanti scade il 31 ottobre ma in questi giorni sarebbe dovuta arrivare la proposta non vincolante su cui avviare la discussione per integrare l”infrastruttura del gruppo telefonico con Open Fiber. Come gi noto i tempi slitteranno a dopo le elezioni, ma il gruppo telefonico vuole essere certo dell’avvio del percorso ed entro questa settimana dovrebbe inviare alla Cassa una lettera formale per chiedere conferma delle intenzioni e concordare una proroga della scadenza. Tra oggi e domani i consiglieri dovrebbero sciogliere la riserva. Gli advisor di Cdp stanno lavorando a pieno ritmo per fare in modo che entro la prima settimana di ottobre la proposta sia pronta.

Premio di controllo

Il processo decisionale potrebbe tuttavia richiedere pi tempo. Il gruppo telefonico ha in agenda un consiglio il 29 settembre e Cdp il 27, ma restano da incastrare ancora alcuni elementi, tra cui il prezzo. Vivendi, primo azionista di Tim, ha fissato l’asticella attorno ai 31 miliardi di euro. Un valore coerente per avviare un negoziato. In questo modo la media company francese punta ad allineare gli interessi di tutti gli azionisti di Tim, massimizzando l’incasso per la cessione di un…