chi era davvero questa senzatetto – Libero Quotidiano

Viorica Zaiat, 45 anni, bellissima, laureata (parlava sei lingue), nata in Moldavia, è morta a Firenze, in strada. Sola e senza un soldo. Viorica era una clochard, beveva tanto, troppo, e la cirrosi epatica se l’è portata via. Al suo funerale c’erano solo cinque persone. La sua storia, raccontata sul Corriere della sera, è straziante. Dieci anni fa al Corriere fiorentino disse: “Vengo dalla Moldavia e ho perso tutto: marito, casa, lavoro”.

 

 

Allora si mise in moto la Caritas che le fornì il necessario per ripartire. Le diede coperte, vestiti, un tablet. E Viorica riesce così a trovare un lavoro: diventa interprete per un giudice. Però continua a bere e a vivere nella sua baracca, piena di cartoni di vino. Poi viene assunta dall’Esselunga come categoria svantaggiata. Viorica cassiera, finalmente curata, ben tenuta e ben vestita. Finalmente la vita nuova: va ad abitare in una casa di cura e si compra una macchina. 

 

 

Ma con quella macchina ha un brutto incidente. Finisce in ospedale. È viva per miracolo. Dimessa, smette di lavorare. All’Esselunga non si fa più vedere, torna nella baracca. Riprende a bere più di prima. L’assistente…