chef Circiello, ‘ristoranti chiusi a Natale? Sì prudenza, ma questo è accanimento’

‘Più tutela nei nostri spazi, nessun assembramento, si a distanziamento’


CRONACA



Natale: chef Circiello, 'chiusura ristoranti? Capisco prudenza, ma questo è accanimento'

Lo chef Alessandro Circiello è contro la chiusura dei ristoranti a Natale e a Santo Stefano.


“Si parla di una chiusura per i ristoranti a Natale e Capodanno. Incomprensibile, ingiusto, inopportuno. Capisco la prudenza, i dovuti accorgimenti per la salute dei cittadini. Ma stiamo arrivando al paradosso e all’accanimento nei confronti di un settore”. E’ quanto ha dichiarato all’Adnkronos lo chef e volto noto del piccolo schermo Alessandro Circiello, commentando l’ipotesi del governo di ‘blindare’ i ristoranti nella giornata di Natale e di Santo Stefano.


Ed ha aggiunto: “se ci sono luoghi protetti, vigilati, in assoluta sicurezza sono oggi i ristoranti. Anzi, sono convinto che un pranzo al ristorante, dal punto di vista della salute pubblica, sia molto più tutelato che riunirsi intorno ad un tavola in famiglia, magari senza distanziamento”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.