«Cheer», Jerry Harris condannato a 12 anni per abusi sessuali su minori- Corriere.it

di Simona Marchetti

L’ex star della docu-serie Netflix era stato arrestato dopo che una donna del Texas, madre di due gemelli di 14 anni, aveva trovato delle foto sessualmente esplicite sul telefono di uno dei figli. A febbraio l’ex cheerleader si era dichiarato colpevole

A febbraio si era dichiarato colpevole di possesso di materiale pedopornografico e di essersi recato in un altro Stato per avere rapporti sessuali illeciti con dei minori di 15 anni e adesso è arrivata la sentenza. Jerry Harris è stato condannato a 12 anni di carcere (e a 8 di libertà vigilata) per crimini sessuali contro minori e resterà iscritto a vita nel registro dei molestatori sessuali. La vicenda risale a settembre del 2020, quando l’ex star della docu-serie «Cheer» di Netflix era stato arrestato in seguito alle accuse che gli erano state mosse da una donna del Texas, madre di due gemelli di 14 anni, che aveva trovato delle foto sessualmente esplicite sul telefono di uno dei figli.

All’epoca Harris aveva negato le accuse, salvo poi dichiararsi colpevole mesi dopo, quando erano emersi altri particolari del comportamento illecito dell’ex cheerleader che, prima della lettura della sentenza, ha voluto scusarsi con le sue vittime. «Sono profondamente dispiaciuto per il trauma che i…