Che fine hanno fatto gli assassini del piccolo Ermanno Lavorini oggi

Il rapimento e l’uccisione di Ermanno Lavorini sconvolsero l’Italia: che fine hanno fatto gli assassini del bambini e perché fu rapito.

Ermanno Lavorini – Ultimaparola.com

Quello di Ermanno Lavorini viene considerato il primo caso di rapimento di un minore nell’Italia contemporanea: la vicenda si sviluppa in Toscana e viene documentata da ‘Viareggio 1969‘, in onda il 20 gennaio su Raitre in prima serata. Da quei fatti sono passati dunque 54 anni, essendo il bambino di 12 anni stato rapito da Viareggio il 31 gennaio del 1969.

Eppure tanti sono i lati oscuri di questa vicenda, che vide una serie di distorsioni mediatiche e non solo, che contribuirono a una scia di morti e di episodi quantomeno ambigui. Il bambino venne trovato morto un mese dopo a Marina di Vecchiano, su una spiaggia. Le prime indagini degli inquirenti si rivolsero verso mondo della prostituzione e un giro di pedofilia a sfondo omosessuale.

Ermanno Lavorini: i depistaggi nelle indagini sulla sua morte

Alla morte di Ermanno Lavorini ne sono legate altre due: innanzitutto quella di Giuseppe Zacconi, figlio dell’attore Ermete Zacconi, il quale morì di infarto un anno dopo la scoperta del corpo del bambino. La sua vita fu condizionata in quegli anni da un vero e proprio linciaggio mediatico: venne anche…