Centrodestra e Quirinale, sotto il Cav niente…

Mezzogiorno, 16 gennaio 2022 – 09:07

Anche in Campania c’ un elettorato orfano del berlusconismo, che non sa dove andare

di Antonio Polito

La cosa singolare della candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale, ammesso che la si possa gi dare per fatta, che sembra convincere molto di pi gli antiberlusconiani in servizio permanente effettivo che i berlusconiani, e cio gli amici e i sostenitori del Cavaliere. I primi come al solito sventolano il drappo rosso: che cosa sar dell’Italia una volta che l’Uomo Nero ne sar diventato Capo di Stato? E danno l’evento per probabile, pi di quanto non sembri. I secondi sono molto pi cauti. Leggiamo che cosa ha scritto ieri Alessandro Sallusti, giornalista da sempre onestamente schierato con il centrodestra, e oggi direttore di Libero: Conta e riconta, i numeri sulla carta potrebbero esserci, ma la carta non la realt, per di pi inquinata da trabocchetti e infedelt. come giocarsi tutto su un colore, rosso o nero, del tavolo verde: o raddoppi e vai al Quirinale o perdi tutta la posta, nel senso che una sconfitta comporterebbe quasi automaticamente un’uscita di scena e forse anche una dissoluzione del centrodestra come lo conosciamo oggi, perch vorrebbe dire che non tutti i suoi alleati lo hanno seguito in…