«C’è sessismo, vengo io a fare da depu-tato a Ginevra»- Corriere.it

di Giovanna Cavalli

Lo showman replica alle polemiche sulla premier al G20 di Bali con la figlia: «Ma una mamma deve per forza stare a casa con i bambini?»

«Sarò il tuo depu-tato, prendo 3 euro l’ora», si è offerto ironico Fiorello, mettendo (forse) una parola definitiva all’accanito dibattito sulla scelta della premier Giorgia Meloni di portare con sé la figlia Ginevra, 6 anni, al G20 di Bali. «Al di là di come la si pensi politicamente, qui c’è del mammismo, c’è maschilismo, c’è sessismo, c’è tutto nelle polemiche», ha detto ieri mattina lo showman nella sua diretta Instagram (e RaiPlay) di «Aspettando Viva Rai 2!», prequel del programma che andrà in onda sull’omonima rete dal 5 dicembre.

«Ma una mamma deve per forza stare a casa con i bambini? O può lavorare e al contempo essere madre?», domandava (retoricamente) ai suoi ospiti: «E poi Giorgia Meloni non è l’unica, basti pensare ad altri capi di Stato che si sono portati dietro intere famiglie. Berlusconi forse non si portava figli e nipoti? Prodi? Prodi era pieno. E Draghi non si portava Di Maio e pure la balia di Di Maio, che era un navigator?».

Infine la proposta alla premier. «Lo avete letto su tutti i giornali, lei tanti anni fa ha fatto da tata alla mia figlia più…