Cdp sale a 3,7 miliardi di utile con il traino dell’Eni e vara un miliardo per le aziende colpite dalla crisi Ucraina- Corriere.it


Dario Scannapieco (ceo di Cdp) e Giovanni Gorno Tempini (presidente)

Il volano dell’Eni, che ha contribuito ai conti di gruppo con un risultato in aumento di 1,7 miliardi, fa correre i guadagni semestrali di Cassa depositi e prestiti, che partecipa l’azienda energetica con il 26,21% e ha approvato il 2 agosto la relazione del gennaio-giugno 2022. L’utile consolidato del gruppo Cdp nei primi sei mesi del 2022 sale a 3,7 miliardi, più del doppio rispetto agli 1,4 miliardi del gennaio-giugno dello scorso anno. In aumento anche l’utile netto della holding Cdp spa che tocca gli 1,487 miliardi (+8,9%) dagli 1,4 miliardi del primo semestre 2021, mentre viene stanziato un miliardo per i finanziamenti alle imprese colpite dalla guerra Russia-Ucraina.

I risultati della holding e del gruppo

Per Cdp spa il totale attivo è sceso da 413 a 411 miliardi, il patrimonio netto da 25,3 (a fine 2021) a 25 miliardi (-1%), anche «per effetto dei dividendi distribuiti». I crediti sono saliti da 114 a 116 miliardi, la raccolta è aumentata dell’ 0,2% a 383 miliardi (in crescita quella da banche e clientela pari a 84 miliardi, in calo quella postale a 280 miliardi e quella obbligazionaria a 18 miliardi). Per l’intero gruppo Cdp invece l’attivo consolidato è diminuito a…