Catena Fiorello/ “Monologo Leotta a Sanremo? Non aggiunto nulla a causa delle donne”

Catena Fiorello, è la sorella di Rosario Fiorello, di Beppe e di Anna. Nella vita fa la scrittrice e l’autrice di programmi tv, e nelle prossime settimane (precisamente il 5 marzo), uscirà il film “Picciridda”, tratto proprio da uno dei suoi romanzi più famosi. Catena deve il suo nome alla nonna, al quale tra l’altro è ispirato il personaggio di Nonna Maria, interpretato da Lucia Sardo nella pellicola di cui sopra: “Una donna modernissima – racconta la Fiorello intervistata dal Corriere della Sera – che girava con la bandana e fumava il sigaro. Rimase incinta di un uomo sposato e suo figlio, mio padre, non l’ha cresciuto nell’odio dell’uomo che la abbandonò”. Si parla anche del Festival nella chiacchierata: “Rosario ha partecipato a una festa per celebrare il suo amico Amadeus – le parole della sorella – poi, la vera modernità sarà quando noi donne non saremo costrette a fare i monologhi per dire: guardate…